L'amichevole cinefilo di quartiere

Articoli con tag ‘Ackerman’

Rampage – Furia animale

Il grosso e le bestie.

TRAMA: Davis Okoye, esperto di primati, ha stretto un fortissimo legame con George, un gorilla albino dotato di una viva intelligenza. A causa di un esperimento genetico, George si trasforma in un gigantesco e pericolosissimo mostro, impossibile da contenere e controllare.

TRAMA, QUELLA VERA:

Pronti via e compare subito il principale antagonista: UNA SCHERMATA ESPLICATIVA DI TESTO BIANCO SU SFONDO NERO, AAAAHHH SI SALVI CHI PUÒ!!!

Riprese di una stazione spaziale a gravità zero: PTSD su Life – Non oltrepassare il limite intensifies.

Persona che comprende la gravità della situazione muore dopo qualche minuto di film.
Sei proprio tu, Deep Impact?

Scena con le scimmie, ed è subito 2001: Odissea nello spazio, però più culturale.

Comunicazione tramite il linguaggio dei segni tra un gorilla albino ed un ex wrestler samoano.

Dialoghi che vertono su una frizzante allusione tra la sottomissione animale ed il sesso che… quando si leva dalle palle questo branco di comprimari inutili?

Oggetto che piove dallo spazio. È sperare troppo che sia uno tra Venom, Superman, il Gigante di ferro o i gusci di Cocoon?

Mi accontento anche dell’Edgar-abito.

Persone in giacca e cravatta: siamo i cattivi dai tempi di Matrix.
Battute a parte, credo che gli unici antagonisti più banali, ovvi e stereotipati di loro possano essere…

… i militari! Eccovi qua, la festa è al completo.

Malin Ackerman: chissà se ci scappa il topless.

Joe Manganiello: chissà se ci scappa il topless.

La mega azienda cattivissima si chiama “Energyne”, come un integratore vitaminico del discount: in una porcheria del genere potevano anche chiamarla direttamente “Team Rocket” e sarebbe stato uguale.

«Devo trovare qualcuno che sappia esattamente cos’è questo» facile, un film di merda.

Naomie Harris?? Ma non sei mica stata candidata ad un Oscar??

«Sono una genetista presso la Energyne» no, grazie, preferisco l’Energade.

Sul serio, ragazzi, ma che nome bastardo è? Chiamatela, che so, Hydra, Umbrella…

L’unico pregio di questa brodaglia sarebbe che non optino per la pellegrinata dello scegliere i fattori positivi di animali completamente diversi per unirli tra loro creando dei super-geni di crescita, se non fosse che è esattamente quello che fanno.

Questo fil.. oddio, questa “roba” è tratta da un videogioco in cui con degli animali giganti distruggevi palazzi e ammazzavi persone, sarebbe come realizzare una trasposizione cinematografica di Battaglia navale.

Appunto…

Alla company scientifica e al gruppo paramilitare si aggiunge un uomo in giacca e cravatta che è pure del governo americano.
Dai, metteteci pure una capo cheerleader bionda, così completiamo la collezione dei personaggi bidimensionali.

Aeroplano che precipita tipo La mummia, esercito ottuso stile [inserire film action a caso con militari], tizio che stende facilmente qualche recluta disgraziata come in The Edge of TomorrowDwayne Johnson sull’elicottero alla San Andreas, senza purtroppo prorompenti seni daddariosi.

La CGI di Rampage vi è stata presentata da After Effects.

Come una proustiana madeleine, l’apparizione di un Feraligatr selvatico mi riporta la mente a quando, ingenuo pargolo, mi sciroppavo Pokémon Argento sul Game Boy.

Ovviamente la reazione de La Roccia è «Beh, brutta storia». Pensa a chi ha pagato, Dwayne…

«[…] i server della Energyne…», dai, per cortesia, cambiatele nome. Va bene anche “Los Pollos Hermanos”.

Mumbo-jumbo tecnologico ed è subito «Mi sono uploadato nel mainframe della nave».

«Cerchiamo qualsiasi cosa che inizi con RPG».
“Role-playing game”?
“Ruchnoy Protivotankovyj Granatomjot”?

Ai comandi di un elicottero senza coda, il nostro prode sfrutta il crollo di un edificio per cavalcarlo e attutire l’impatto con il suolo.

«Roba da matti», il mio giudizio sul film in tre parole.

Non sono stati gli aerei, è stata la bestia ad uccidere l’altra bestia.

Questo era, in breve, Rampage – Furia animale.

Una roba da chiodi.

Annunci

Cloud dei tag