L'amichevole cinefilo di quartiere

Ovvero prossimamente sui vostri computer e cellulari.

appropriate audience trailer

Citando Wikipedia, la più grande alleata nella storia dello studente nonché sito più preso di mira dal copia e incolla, il trailer è “un breve filmato promozionale di un film, solitamente proiettato al cinema prima dell’inizio dello spettacolo in programmazione, e con l’avvento della televisione e del web viene distribuito anche in questi media”.

Perché un articolo su tale forma di promozione?

Solo perché questo weekend sono andato al cinema a vedere il mediocre I Vichinghi?

Beh, sì, ma anche perché negli ultimi giorni sono usciti i trailer di due tra i blockbuster più attesi del 2015:

  1. Jurassic World, diretto da Colin Trevorrow, quarto capitolo della saga sui sanguinari lucertoloni preistorici (no, non mi riferisco ai Mercenari) tanto estinti quanto adatti al marketing.
  2. Star Wars: Episode VII – The Force Awakens, diretto da J. J. “per favore, non farmi ricordare quella puttanata con Jar Jar Binks” Abrams, settimo episodio della saga a base di spade laser, soldati dalle armature candide tutti uguali e citazioni filosofiche improbabili.

Ma dato che io sono diversamente buono, prima di andare a chiacchierare di questi trailer parlerò di altri due, relativi anch’essi a film in uscita l’anno che verrà.

Ossia Fifty Shades of Greytratto dal libro che ha risvegliato gli istinti carnali più torbidi e sopiti delle casalinghe di tutto il mondo e Avengers: Age of Ultronseguito del film che ha risvegliato gli istinti carnali più torbidi e sopiti dei ragazzini di tutto il mondo.

Sotto a chi tocca.

Fifty Shades of Grey.

Per farla breve, questo trailer è pieno di stereotipi fastidiosi e scontati, come:

-il luogo di lavoro bianco, pulito, asettico e luminoso;
-il protagonista che viene introdotto di spalle per suscitare un alone di mistero;
-il contrasto tra l’estrema eleganza di lui con la (talmente ostentata da essere stucchevole) normalità trucco/parrucco/vestiti di lei;
-la ragazza come tante che viene desiderata dal figone di turno (stereotipo che francamente ha anche stufato, visto che negli ultimi anni lo buttano dentro ovunque);
-la ripetizione di porte che si aprono/chiudono a simboleggiare il tira e molla dei protagonisti;
-i dialoghi prima allusivi, poi espliciti;
-l’introduzione della seria e virginale fanciulla in un mondo di perdizione, che finirà per piacerle.

Ma il vero problema è che questo è appunto un TRAILER, e in quanto tale dovrebbe mostrare il meglio del relativo film per invogliare le persone ad andarlo a vedere.

E se gli elementi migliori di Porno Twilight sono questi, chissà i peggiori.

Il prossimo.

Avengers: Age of Ultron.

Lo sanno anche i sassi, ormai: a differenza di moltissime persone, non mi è venuto un menhir nei boxer guardando The Avengers.

Age of Ultron rispetto al film precedente sembra più maturo, più drammatico e più complesso.

A parte ovviamente quando si vede l’incredibile Hulk combattere contro Iron-Matrioska…

Scherzi a parte, la paventata serietà mi fa sperare in qualcosa di meglio di The Avengers, soprattutto considerando che il primo episodio già dal trailer denotava un tono più leggero; che poi là “leggero” si sia trasformato in “imbecille” è un altro paio di maniche, però non si può avere tutto dalla vita.

Sinceramente non ho una gran voglia di dilungarmi su questo trailer perché se lo facessi risulterei piuttosto stucchevole e stereotipato; molto probabilmente andrò a vedere comunque il film, e ovviamente mi auguro che non sarà una totale idiozia.

Spero che apprezziate il mio mettere le mani avanti.

Ma torniamo ai primi due film menzionati, che altrimenti si va pesantemente off topic.

A molti sarà già venuta la tipica bavella da lumaca dopo averli visti, ma è davvero tutto oro ciò che luccica?

Se ve lo chiedo la risposta è “no”.

Ma bando alle ciance, e guardiamoli insieme:

Jurassic World.

La prima volta che mi è passato sotto gli occhi questo trailer ho pensato: “Che figata, deve uscire il trailer di Jurassic Park 4 e i fan ne hanno già fatto una parodia idiota XD”.

Poi mi sono accorto che questo è il VERO trailer della pellicola.

Ciò che da qui si evince (e che spero non si rivelerà come tale nell’opera vera e propria) è che Jurassic World sarà una gigantesca paraculata del primo film:

-la scena del brachiosauro rimanda alla sequenza ormai iconica di quello del 1993;
-lo squalo dato in pasto al dinosauro (che rende un effetto Free Willy ai limiti dell imbarazzante) come 20 anni fa la mucca ai raptor;
-il cacciatore cazzuto (il Chris Pratt di Guardiani della galassia, complimenti per la scelta) come il Muldoon del primo film;
-il tòpos degli scienziati/tecnici che si spingono troppo oltre.

Plauso speciale per la scelta di mettere un ibrido, che fa tanto sci-fi di serie B, nonostante i dinosauri della cui esistenza si hanno le prove siano circa 1000 specie (che bisogno c’era?) e ovviamente per la scena finale, uguale a L’incredibile volo, con Jeff Daniels che insegna alle oche a volare.

Ci sarà da ridere.

Vai con l’ultimo.

Star Wars: Episode VII – The Force Awakens.

Questo non è propriamente un trailer, bensì un teaser. Come suggerisce anche il nome (deriva dal verbo to tease = stuzzicare), il teaser ha una durata più breve e mostra meno sequenze, avendo come scopo quello appunto di accendere una scintilla di interesse nel pubblico.

Nonostante io consideri gli episodi I, II e III di Guerre Stellari degli abominevoli oltraggi (o probabilmente proprio per questo motivo), e nonostante qui si veda poco o nulla, il breve filmato di Star Wars: Episode VII ha stuzzicato non poco il mio interesse.

Ma dato che devo mantenere la mia aura da rompicogl… ehm… “scatole”, ammetto che alcune cose non mi abbiano convinto:

-Ancora Tatooine? Ma che palle: ci sono solo sabbia e biscazzieri;

-Il tizio che sbuca fuori dall’inquadratura come un coniglio dal cilindro credo avrebbe dovuto essere un elemento di tensione mentre a me ha fatto scappare un sorriso;

-Ancora Tatooine? Ma che palle: ci sono solo sabbia e biscazzieri;

-Il Millennium Falcon che sfreccia sulle note del tema principale di John Williams lo si può inserire tranquillamente alla voce “paraculata” relativa ai lucertoloni;

-Ancora Tatooine? Ma che palle: ci sono solo sabbia e biscazzieri.

Però ripeto: non mostrando quasi nulla, bisognerà incrociare le dita e sperare.

Comunque che sia peggiore degli ultimi tre usciti sarà impossibile.

Queste sono le mie opinioni personali sui quattro trailer. Ovviamente i giudizi su pochi secondi di promo possono essere molto diversi da quelli relativi alle opere nella loro interezza, per cui è semplicemente una chiacchiera su ciò che mi abbia colpito positivamente o meno riguardo ad essi, senza alcuna pretesa di preveggenza o profezia à la Nostradamus.

E voi? Che ne pensate?

Li andrete a vedere perché questi promo vi hanno eccitato come un cane che rivede il suo padrone dopo un mese?
Li eviterete come la peste perché vi hanno lasciato freddi e indifferenti come un gatto che rivede il suo padrone dopo un mese?

Se vi va lasciate un commento.

Annunci

Commenti su: "Serenate. Parole e opinioni in libertà – 4 trailer" (9)

  1. The Butcher ha detto:

    Gli unici trailer di interesse per me sono stati Age of Ultron e Star Wars VII.
    Per quanto riguarda 50 sfumature di grigio e Jurassic World…
    Il primo mi aspettavo una cavolata enorme (visto che orrore era la trilogia letteraria) e anche il film sarà così. Nel secondo invece il trailer mi ha proprio deluso e, anzi mi fa temere una colossale stron*ata. Spero vivamente di sbagliarmi ma a me sembra così.

    • Il grosso problema dei film tratti dai libri di successo è che avendo i libri venduto un vagone di copie i produttori sanno che tutti i lettori lo andranno a vedere a prescindere.
      Quindi chi glielo fa fare di realizzare dei buoni film?
      Poi vabbé, se già il romanzo di partenza è scadente, buonanotte ai suonatori 😉

      Su “Jurassic World” mi chiedo sinceramente e senza alcuna polemica che esigenza ci fosse di buttarne fuori un altro…

      • The Butcher ha detto:

        Non hanno più idee. Con tutti questi remake, reboot, film tratti da trilogie per ragazzi, rifacimenti di fiabe famose ecc… hanno un bel po’ stancato. Sarà per questo che mi sto un po’ allontanando dal cinema (almeno di quello che c’è oggi).

      • Non che in altri ambiti (letteratura e musica) si stia meglio.
        Purtroppo basta guardare negozi relativi al settore e di cose veramente “nuove” mi sembra se ne vedano molto poche.
        D’altronde quando girano molti soldi si preferisce puntare sul sicuro, peccato che in questo modo si penalizzi l’arte e la varietà…

      • The Butcher ha detto:

        E’ una cosa che avevo notato già da un po’ di tempo. E mi fa stare abbastanza male.

  2. I trailer sono decisamente l’argomento del momento: anche il mio ultimo post è incentrato su questo tema (anche se l’ho pubblicato qualche giorno prima di questi pezzi da novanta). 😉

    Il trailer di Jurassic World mi ha lasciato moooolto perplesso, anche se devo dire che ho smesso di avere aspettative su questo franchise da molti anni.
    Quanto a Episodio VII, il teaser, pur nella sua essenzialità, mi sembra promettere molto bene. Io ho amato (ciascuno a modo suo) anche i film della nuova trilogia, ma mi sembra comunque che lo stile del prossimo film sarà diverso. Di certo l’uscita di questo trailer è stata interessante come evento mediatico…

    • Sì, ormai l’uscita di un trailer è diventata, come dici tu, un evento: lo si attende con ansia perché fa da antipasto al film vero e proprio, e quando escono quelli di pellicole molto attese (ultimamente queste quattro, ma gli esempi sono tantissimi) i commenti si sprecano.

      Una delle perplessità che ho sul prossimo “Star Wars” e che solo la visione del film intero mi potrà togliere (o confermare) è quella relativa al dare in mano il franchise allo stesso che ha rilanciato “Star Trek”: spero che non si abbia come risultato un appiattimento delle diversità tra i due, col rischio che si venga a creare un po’ troppo miscuglio…

      • Preoccupazione condivisibile. Non ho ho mai seguito “Star Trek” – né la serie storiche né la più recente reincarnazione a cura di Abrams – ma sapere che al timone c’è la stessa persona fa assomigliare la cosa a un incesto…
        In ogni caso, tutte queste per un anno saranno solo chiacchiere 🙂

      • Tra un anno sarà un florilegio dei “L’avevo detto, io…” 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Tag Cloud

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: