L'amichevole cinefilo di quartiere

Il gioco di Geri

Terza età con brio.

TRAMA: Un vecchietto gioca a scacchi al parco contro se stesso.

RECENSIONE: Cortometraggio animato realizzato dalla Pixar nel 1997, vincitore di un Oscar per la categoria.

In poco più di 4 minuti assistiamo a una sorta di poesia visiva, con protagonista un anziano che potrebbe essere il nonno di chiunque, ispirando subito simpatia, che affronta la solitudine mischiando allegria e malinconia. Gli scacchi sono qui la metafora del gioco, legato quindi all’infanzia e alla felicità, ma anche alla concentrazione (caratteristica adulta) che ne deriva. L’ambientazione, naturale e autunnale, si muove in questa stessa direzione: essa è infatti caratterizzata dai colori caldi delle foglie che circondano dall’alto degli alberi la figura umana centrale, ed esse sono però di tali colori quando la loro vita giunge al periodo finale, a causa della loro futura caduta. Con la rappresentazione di una persona sul viale del tramonto il corto percorre il filo tra tristezza e gioia, sottile come il bordo della moneta di Harvey Dent, e la Pixar mostra ancora una volta di riuscire a realizzare belle opere da pochi minuti oltre a lungometraggi con grossi budget e incassi.

Il gioco di Geri è stato abbinato al film A Bug’s Life, sia nella uscita al cinema sia nelle versioni home video.

Qui il link YouTube: http://www.youtube.com/watch?v=03T2pKO8ItE

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Tag Cloud

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: